FRIGIDAIRE
IL NUOVO MALE
VINCENZO SPARAGNA
FRIGOLANDIA
twitter.com/FRIGOLANDIA
STRAORDINARI REGALI per tutti gli abbonati!
È possibile sottoscrivere l’abbonamento singolo a IL NUOVO MALE e ricevere uno dei regali da scegliere nell'elenco. Il costo annuale in Italia è di 30 €, per gli altri paesi europei è di 70 €, mentre per quelli extraeuropei è di 100 €. Oppure preferire l'Abbonamento doppio per sostenere le nostre riviste FRIGIDAIRE e IL NUOVO MALE e scegliere due regali! Il costo annuale in Italia del doppio abbonamento è di 50 €, in Europa di 90 €, nei paesi extraeuropei di 130 €, da sottoscrivere con un unico versamento.
Invitiamo i nostri lettori a scegliere questa seconda soluzione per far crescere entrambe le pubblicazioni.
Diventare cittadini della Repubblica di Frigolandia, prima Repubblica Marinara di Montagna, Accademia delle Invenzioni, è facile e conveniente. È sufficiente acquistare il Passaporto annuale (euro 100), che dà diritto a sette giorni (anche non consecutivi) di soggiorno gratuito nella Repubblica.
Tutte le riviste e le pubblicazioni che hanno fatto la nostra storia:
Frigidaire, Cannibale, Il Male, Frìzzer, Vomito, Tempi Supplementari, Il Lunedì della Repubblica, Il Nuovo Male, La Piccola Unità, gli Albi, e inoltre le T-shirt e i Poster storici.
Una guida completa per chi vuole acquistare e leggere i reportage, i fumetti e i racconti, della più rivoluzionaria rivista d'arte del mondo.
Copertine e prezzi.
Galleria di Frigolandia per acquistare opere d'arte, stampe rare, oggetti unici.
Disegno inedito di Andrea Pazienza
Fidel, patria y muerte
di Vincenzo Sparagna - 01-12-2016

Ricordo un 26 luglio, festa nazionale cubana, in Plaza de la Revoluciòn all'Avana, era il 1974. Sin dalle prime luci dell'alba cortei e gruppi sparsi di giovani, donne, famiglie con bambini affluivano sul selciato vasto quanto una pianura. Su banchetti improvvisati si vendevano bibite e panini. Si celebrava, come ogni anno, l'assalto alla caserma Moncada di Santiago del 1953 guidato da Fidel, primo atto della rivoluzione che appena sei anni dopo, avrebbe cacciato il dittatore Batista. I discorsi dal palco cominciarono dopo mezzogiorno, la folla era già un oceano impressionante di fazzoletti e di bandiere. Parlarono per primi due membri del comitato centrale del Partito Comunista, discorsi retorici e burocratici, cui fecero eco deboli applausi rituali. Poi alla tribuna salì Fidel, accolto da un'ovazione travolgente. Leggi Tutto

La festa dell’accoglienza
di Vincenzo Sparagna - 21-11-2016

Sabato 26 novembre, come ogni anno, celebreremo nella Repubblica di Frigolandia il nostro Thanksgiving Day (Giorno del Ringraziamento). Siamo gli unici in Europa a onorare questa ricorrenza, che da quattro secoli è una festa tradizionale negli USA e in Canada. Il Thanksgiving Day ricorda infatti l'accoglienza generosa che i nativi canadesi riservarono ai padri pellegrini del Mayflower, approdati fortunosamente sulle coste di quella regione dopo un avventuroso e tragico viaggio tra le terribili tempeste dell'Atlantico. Quei pellegrini erano profughi: avevano lasciato l'Europa per sfuggire alle minacce di morte e alle persecuzioni contro il loro integralismo evangelico. Sarebbero morti tutti di fame, ma si salvarono grazie alla generosità dei nativi, che li nutrirono con grandi minestre di zucche e di fagioli (all'epoca sconosciuti in Europa) e li istruirono su cosa coltivare in quelle terre "selvagge e sconosciute". Fu solo grazie a questo aiuto che i profughi Leggi Tutto

La barbarie che avanza
di Vincenzo Sparagna - 11-11-2016

I miei "uno, nessuno o centomila" lettori mi scuseranno se per una volta dimenticherò il saggio consiglio che mi diede anni fa la cara Rossana Rossanda (scrivevo allora per Il Manifesto). Leggendo la bozza di un mio articolo che si concludeva con previsioni molto amare, mi disse: "Perché scrivere se pensi che tutto sia negativo? Diffondi un pessimismo che non serve a nessuno". Era giusto. Così da allora, anche nell'analizzare le situazioni più ingrate, mi sono sempre sforzato di scoprire i segni di un futuro meno cupo. Ma oggi non me la sento. L'elezione di Donald Trump è infatti l'ennesima prova che l'intelligenza umana è travolta, a occidente come a oriente, da un vortice di fanatismi. Le bugie più assurde, ripetute "milioni di volte" come suggeriva il nazista Goebbels, Leggi Tutto

Il SI e il NO: la sinistra sinistrata
di Vincenzo Sparagna - 24-10-2016

Il termine politico "sinistra" è casuale. Dipende dal fatto che nell'Assemblea Nazionale francese, dopo la rivoluzione del 1789, i più radicali occuparono i banchi alla sinistra dell'emiciclo, mentre monarchici e moderati si accomodarono a destra. Sinistra e destra rappresentavano allora visioni opposte. Ma di quella differenza nell'Italia politica di oggi rimane ben poco. Destra e sinistra infatti accettano entrambe come unico possibile orizzonte il mercato e le sue regole. Solo che mentre la destra lo esalta, la sinistra si propone talvolta di mitigarne gli effetti più catastrofici, ma senza contestarne il predominio. Certo sopravvivono, a sinistra della sinistra, piccoli gruppi che dicono ancora di voler rovesciare il capitalismo, ma, non sapendo come farlo, restano prigionieri di una sterile nostalgia per il comunismo novecentesco, fallito sia nella cupa versione statalista che nella effimera figura consiliare. Leggi Tutto

L’estate è anche inverno
di Vincenzo Sparagna - 04-08-2016

L'estate dell'emisfero nord è l'inverno dell'emisfero sud e viceversa. Questa constatazione sembra ovvia. Eppure è una scoperta recente. Fino a pochi secoli fa gli uomini erano convinti che il pianeta fosse piatto, circondato da un misterioso oceano, e che sopra di esso ruotasse una immensa sfera celeste. Per questo quando Copernico e con lui Galileo osarono affermare che non era il sole a girare intorno a noi, ma l'esatto contrario, le loro verità provocarono scandalo. Non si riflette abbastanza su questo capovolgimento. In particolare sul fatto che l'intera storia del pensiero è stata condizionata dalla immaginaria centralità della terra. Prendiamo ad esempio l'idea della dimora di Dio. Per gli ebrei, i cristiani e i seguaci di Maometto Dio è sempre in alto, anzi nell'alto dei cieli. La Bibbia racconta che Mosè per conoscere i comandamenti di Geova si arrampica sul monte Sinai, Leggi Tutto

Pagina 1 2 3


2017

dicembre novembre ottobre settembre agosto luglio giugno maggio aprile marzo febbraio gennaio
 

2016

dicembre novembre ottobre settembre agosto luglio giugno maggio aprile marzo febbraio gennaio

2015

dicembre novembre ottobre settembre agosto luglio giugno maggio aprile marzo febbraio gennaio
 

2014

dicembre novembre ottobre settembre agosto luglio giugno maggio aprile marzo febbraio gennaio

2013

dicembre novembre ottobre settembre agosto luglio giugno maggio aprile marzo febbraio gennaio
 

2012

dicembre novembre ottobre settembre agosto luglio giugno maggio aprile marzo febbraio gennaio

2011

dicembre novembre ottobre settembre agosto luglio giugno maggio aprile marzo febbraio gennaio
 

2010

dicembre novembre ottobre settembre agosto luglio giugno maggio aprile marzo febbraio gennaio

2009

dicembre novembre ottobre settembre agosto luglio giugno maggio aprile marzo febbraio gennaio
 

2008

dicembre novembre ottobre settembre agosto luglio giugno maggio aprile marzo febbraio gennaio
REPUBBLICA di FRIGOLANDIA - La Colonia/Montecerreto - 06030 - Giano dell’Umbria (Pg) - Italia
Tel. +39 0742 90570 - 334 2657183 Redazione: frigolandia@gmail.com - Segreteria: frigilandia@gmail.com
Web Design: Maila Navarra. Software: Cristoforo Sparagna jr. - www.humus.it